La Moglie del Geografo

by Velvet Claw

Inerte,
Verticale,
Bionda e bianca di marmaro contro il velluto
Resti tu
una mappa dell’amore
Puntata dai fiori di sudore sulla tua pelle nuda
Pura
E verginale
Come
Il sale
Dal mare,
  oppure
Un lume lunare che rubai
Quando mi scegliesti.

Fotografia da: Gertrude XA Lim

E adesso
Non ci mi resta
Che esplorare e conoscere
La profondità dei tuo cavi.
Acqua fresca son i sogni tuoi a me;
Prati e colline sei tu a me,
Carissima, feconda e viva.

Nella presenza del tuo corpo, già affammato
Per un bramo dell’amore
che brucia i punti delle mie dita,
Sono una colonna, una rocca, una montagna io,
Saltando dalle onde del mare
Come una Venere dorata, verso te,
Perchè ormai
I miei desideri sono marcati tutti
Su questa mappa che ritengo
Curata,
Dettagliata
Dalla conoscenza di noi stessi
Pressa al mio cuore per attendere
Quel grande viaggio
Che con me farai.

gaby4
© 2015 Renato Hoi. Tutti diritti riservati. Renatus Hoi. All Rights Reserved.

Advertisements